menu

Understand English? read full article here

Il magazine inglese The Guardian celebra ancora una volta Palermo e le sue bellezze! Questa volta, l’articolo firmato da Serena Micalizzi-Coyle, propone una top ten di attrazioni da non perdere. Siamo contentissimi di vedere proprio noi di Streaty al numero 1! The Guardian consiglia il nostro street food tour per chi non vuole perdersi il meglio che i mercati hanno da offrire. Insomma, la nostra missione di unzione internazionale continua!

Ma vediamo nel dettaglio la top ten stilata dal The Guardian.

1. Street Food Tour. L’articolo celebra la ricca storia della nostra cucina di strada, promuovendo i nostri percorsi per evitare di vagare senza meta, rischiando cosi di cascare in qualche trappola per turisti. Tra le righe, una menzione speciale al “passaporto del mangione”, il gadget distintivo dei nostri street food tour! In ultima battuta si parla della visita dello showman della BBC2 Rick Stein, nostro ospite nel 2017. Ebbene si, in passato abbiamo già portato lo street food di Palermo sugli schermi della BBC, di Food Network, della RAI, sulle pagine del National Geogrpahic ed altri media di settore, come il magazine dello chef Jamie Oliver. Scopri di più nel nostro blog!

2. Nella top ten del The Guardian non può mancare l’elegante area monumentale che si estende tra i Quattro Canti e piazza Bellini. Piazza Perfection recita il titolo del paragrafo, che non manca di elencare i vari stili architettonici che rendono unico il centro storico di Palermo.

3. Granita all’aperto da Spinnato. Ancora una volta, la lunga storia del rinomato bar di via Principe di Belmonte viene riconosciuta dal giornalismo internazionale. In questo caso però, la giornalista consiglia un assaggio specifico da non perdere: granita al caffè con la panna! come darle torto!

4. Non solo i palermitani, ma anche gli inglesi si sono accorti dei miglioramenti del centro storico cittadino, sia in termini di viabilità che di vivibilità! Una menzione speciale viene dedicata a Via Maqueda, dove si consiglia vivamente di “perdersi” tra i vicoli alla scoperta delle sue gemme nascoste. Puntuale la dritta per i golosi, ovviamente, si erge il nome della pasticceria Costa!

5. Fuga da mare. Anche i giornalisti si concedono una pausa tintarella. Il The Guardian però non si limita a presentare il borgo marinaro di Mondello come meta di solo relax, ma anche come eccellente meta culinaria. Su tutti, l’articolo consiglia la Trattoria da Piero, l’Antico Chiosco, e per chi volesse pernottare in zona, anche il B&B Antonella

6. Un giorno all’Opera. Il più grande palcoscenico europeo occupa di diritto tutte le guide turistiche di Palermo. Anche in questo caso, però, l’eccellente Serena accompagna il piacere degli occhi a quello del palato: “afferrate una granita al limone prima di godervi la visita guidata del Teatro Massimo”! 🙂

7. Pizza e Cattedrale…celestiale! Immancabile l’imponente ed elegante Cattedrale di Palermo, per il piacere degli occhi, e per il palato? al The Guardian non sfugge quasi niente! menzione d’onore per lo sfincione di Salvo! Una nota finale anche per l’artigianato d’autore di Angela Tripi.

8. La Cappella Palatina. Già inserita dal Daily Telegraph tra le 20 chiese più belle al mondo, la Cappella Palatina di Palermo viene elogiata dal The Guardian come la più raffinata espressione del mix artistico Latino-Arabo-Bizantino. Inutile sprecare parole per questa chiesa, santuario della bellezza.

9. Cenare bene. L’articolo di Serena Micalizzi-Coyle consiglia un ristorante su tutti, il Gagini Restaurant ed i suoi piatti gourmet. Tradizione ed innovazione, sia in tavola che in sala.

10. B&B d’Arte. Il punto numero 10 è dedicato al B&B Suite del Ponte Normanno. A suscitare fascino e curiosità sono gli eleganti toni di bianco e grigio che colorano l’appartamento.

COMPLIMENTI PALERMO! UN ALTRO GUSTOSISSIMO SUCCESSO INTERNAZIONALE!

LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE